Progettazione

Analisi dell’idea, identificazione degli obbiettivi, organizzazione degli strumenti, elaborazione della storia.

Analisi dell’idea

Raccolta delle informazioni e delle richieste del cliente, che esporrà la sua idea utilizzando il proprio personale linguaggio, che per quanto chiaro ed organizzato possa essere difficilmente sarà compatibile con i principi informatici e comunicativi. Il compito del progettista sarà quello di convertire l’idea in uno schema composto da parti più piccole e più chiare possibili. Per evitare spiacevoli sorprese è necessario quindi progettare nel dettaglio e con lungimiranza, senza risparmiare colpi durante il confronto. E’ compito del progettista avanzare tutte le domande necessarie a comprendere l’obbiettivo che il cliente si sta prefissato, cercando di mettere in conto anche possibili evoluzioni per il futuro. Ovviamente il compromesso tra quello che si dovrebbe fare e quello che sarà fatto è dettato anche dal budget disponibile. Ogni singola voce rappresenta, fondamentalmente, un piano da costruire, e per ogni piano se ne discutono i risvolti, le necessità e la coerenza.

Volere un sito perché tutti hanno un sito è la peggiore delle idee, priva di senso e carente di coerenza e concretezza.

In realtà non è compito del cliente decidere se fare o meno un sito. Il sito è uno dei tanti strumenti atti a risolvere determinati problemi, ma non è l’unico. E’ compito del progettista, dopo l’analisi dell’idea, suggerire al cliente quali siano i canali e gli strumenti più opportuni.


Progetto preliminare

In una prima fase viene prima di tutto eseguita un’analisi di massima, che permetta di individuare i tempi ed i costi in modo preventivo e di sottoporre al cliente l’offerta commerciale più idonea.

La progettazione è un passaggio importante nello sviluppo di un sito web, di un app e di qualsiasi altro software. Lo scopo principale della progettazione è quello di approfondire e organizzare nel dettaglio ogni componente del progetto e permettere di scegliere accuratamente gli strumenti e funzioni necessarie per espletare il proprio dovere. Ogni componente del sito deve essere strutturato in modo tale che si incastri perfettamente con gli altri. Per garantire una base solida che sorregga non solo la struttura portante, ma anche eventuali future implementazioni, è fondamentale conoscere l’estensione del progetto fin dall’inizio. Premesso che durante la realizzazione di un progetto si possano eseguire modifiche in corso d’opera, rimane importante ricordarsi che come per gli edifici anche i software devono essere costituiti da solide fondamenta per sostenere il carico di sopraelevazioni, onde evitare spiacevoli sorprese. Ovviamente rimarrà sempre valida l’opzione di buttare via il vecchio e ricostruire da capo nel caso che si voglia evolvere il proprio sito oltre il limite imposto dalle scelte iniziali.


Obbiettivi e target

Gli obbiettivi sono i compiti che un software deve espletare e per quanto riguarda il sito possono essere molti, e, a mia modesta opinione, ce ne saranno ancora molte di più nei prossimi anni. Per un’azienda gli obbiettivi sono spesso i classici o combinazioni derivate dai capostipiti. Sicuramente meritano di essere valutati caso per caso e sviluppati nel loro complesso. Un sito web è a tutti gli effetti un dipendente, con un ruolo ben specifico all’interno dell’azienda e la sua realizzazione deve essere incentrata sulla produttività.
Il Target rappresenta la categoria di persone o aziende da raggiungere e conquistare, quindi il progettista dovrà, non solo comprendere bene i motivi e i metodi che rendono tale categoria il target scelto dal cliente, ma soprattutto dovrà studiare il mercato, le abitudini, i comportamenti e le preferenze degli utenti scelti come target da aggredire.

Gli obbiettivi primari sono: presentare (vetrina per marchio/brand di un’azienda), vendere (e-commerce di prodotti e/o servizi), trovare nuovi contatti (per acquisire clienti). Tutti gli altri, e sono moltissimi, sono derivazioni o combinazioni delle precedenti ad esempio: eseguire ricerche di mercato per conoscere i gusti degli utenti, abbattere limiti geografici (per accedere ad un mercato mondiale), agevolare il lavoro telematico o strumentazione aziendale (fatturazione, magazzino, accesso ai cataloghi, ecc), agevolare i compiti dell’agente commerciale, divulgazione informativa su qualsivoglia argomenti (wikipedia ad esempio). Il compito del progettista è quello di selezionare la strada migliore per raggiungere l’obbiettivo del cliente che come già espresso sopra


Organizzazione degli strumenti

Il sito web e tutte le sue componenti altro non sono che strumenti costruiti ad hoc per raggiungere un obbiettivo. Mi capita spesso che i clienti non abbiano chiaro questo fatto. Il sito sarà quindi costruito in base allo schema progettuale dell’idea e in funzione degli obbiettivi/target da raggiungere. Se non sono state elaborate correttamente e sviscerate fino all’osso le due precedenti fasi si rischia di progettare un motore e una grafica che per quanto gradevoli e funzionanti non saranno funzionali e non forniranno alcun beneficio reale.

Pensare che il sito web sia l’obbiettivo è il miglior metodo per fallire

In questa fase sarà quindi redatto un documento chiamato “Progetto di dettaglio”, il cui scopo sarà quello di stabilire i vari componenti, le relazioni e d interazioni che dovranno eseguire, la posizione, la forma, i problemi che dovranno risolvere e struttura su cui appoggiarsi. Il progetto di dettaglio permette di esaminare tutti i processi e tutte le funzionalità facendo trasparire le debolezze e mettendo in evidenza le parti o le relazioni più delicate.


Elaborazione della storia

Il messaggio da trasmettere è l’aspetto finale della progettazione. Si stabiliscono i punti che risaltano ed evidenziano il fulcro del progetto. In questa fase si scelgono nel dettaglio quelli che saranno i prodotti, i servizi, le informazioni da voler trasmettere agli utenti, stabilendone i confini, le potenzialità, le associazioni, eventuali metafore, i collegamenti con altri elementi, i risvolti emotivi, i possibili utilizzi, l’influenza con l’ambiente, delineandone gli aspetti, risaltandone la visione. Uno stesso prodotto può apparire in molti modi e molte forme, quindi è importante scegliere sotto quale luce farlo apparire per renderlo commercialmente il più affascinante possibile.


Hai bisogno di una soluzione su misura?

Per richieste particolari? Il tuo progetti non è standard? Cerchi soluzioni che richiedono particolare attenzione?

Hai già cercato altrove ma non hai trovati quello che cerchi o non hai trovato la professionalità necessaria?

1

Analisi dell’idea, identificazione degli obbiettivi, organizzazione degli strumenti, elaborazione della storia.

2

L’estetica del sito è definita “template grafico” e deve rappresentare l’immagine dell’azienda ed il relativo marchio/brand.

3

Costruzione di backend ad hoc, che permettano all’amministratore di concetrarsi sui contenuti da gestire.

4

Affiancamento e documentazione per illustrare e istruire il gestore del sito all’utilizzo.

5

Visibilità, indicizzazioni, social network e sponsorizzazioni

6

Quota annuale per supporto all’utilizzo, ai bug, alle modifiche e ai contenuti.

Informativa ai sensi del Regolamento Ue 2016/679 del 25 maggio 2018. Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e cookie di terze parti per migliorare la tua esperienza di navigazione e la funzionalità del sito. Se vuoi saperne di più o negare il consenso all'utilizzo dei cookie clicca qui. Se accedi a qualunque elemento sottostante a questo banner o chiudendo il banner stesso acconsenti all'uso dei cookie.