Sito web VS Facebook

Sito web VS Facebook

Meglio un Sito o Facebook?

Confronto tra sito e pagina facebook

Sito web VS Facebook

Una domanda frequente che mi pongono è “meglio avere un sito proprio o una pagina Facebook?”. In questo articolo provo, mettendoli a confronto, a dare una risposta, distinguendo le informazioni in “informazioni vitali” per indicare tutte quelle informazioni strettamente legate ad un’azienda e che la descrivono sotto molti aspetti funzionali (tipo la storia, la missione, il come lavora, i prodotti, i servizi, i progetti, ecc) e le “informazioni promozionali” che hanno un valore decrescente nel tempo (tipo la notizia di un nuovo prodotto disponibile, o una promozione, o un evento, ecc). Sia il sito web che la pagina o il profilo Facebook, non sono obbiettivi finali, ma solo strumenti utili per raggiungere obbiettivi di visibilità per aumentare i guadagni finali. E’ dunque necessario analizzarli e metterli a confronto, su due fattori fondamentali nel marketing, per comprenderne i punti di forza e i punti deboli.

Intrattenimento

L’intrattenimento è un elemento indispensabile per attirare quotidianamente un utente. Molte informazione di origine e tipologia differente sono l’arma alla base di un intrattenimento vincente.
Facebook è un ambiente virtuale dinamico, eterogeneo nei contenuti e con ritmi celeri, che offre un intrattenimento a 360 gradi e interazioni voluminose. Questo significa che è facile trovare utenti e che potranno essere coinvolti con contenuti accattivanti, ottimizzati secondo i principi della comunicazione, e interazioni classiche: commenti, valutazioni (mi piace), i tag e la condivisione. Un sito web è invece un ambiente virtuale molto più piccolo e molto meno dinamico, gli utenti in generale non hanno stimoli per frequentarlo quotidianamente, sia per la natura monotematica incentrata su una singola azienda o su un singolo scopo e sulla mancanza di aggiornamenti massivi e/o di intrattenimento. Il ritmo moderato di un sito lo rende un luogo da visitare di tanto in tanto, a meno che non si tratta di un magazine o di un blog con un elevato numero di post giornalieri. Conclusione: Facebook è un oceano di potenziali clienti sotto forma di utenti impegnati ad intrattenersi con i multi argomenti disponibili.

Fiducia

La fiducia è la base di una vendita. Se un cliente non si fida di un’azienda o di un prodotto o di un servizio sarà spinto verso i tuoi concorrenti. Conquistare la fiducia di un utente è fondamentale per garantirsi la concretizzazione della vendita, perché indipendentemente dalla qualità del prodotto/servizio o dalla necessità che l’utente ha, esso preferirà sempre optare per un’azienda che gli trasmette fiducia. La fiducia si guadagna facendosi conoscere in modo approfondito, presentando l’azienda, la missione, i progetti, i principi adottati (tipo sensibilità verso l’ecologia, la natura, i meno fortunati, ecc), le persone che vi operano all’interno, le attività extra, gli impegni verso la società, l’organizzazione aziendale, il brand/marchio, le esperienze e l’opinione che altri utenti hanno maturato. Facebook, per propria natura, non possiede la capacità di catalogare i post con sistemi intelligenti per fornire le dovute informazioni agli utenti. Si pensi ad una qualsiasi pagina di Facebook, dove si susseguono articoli e notizie in ordine temporale decrescente, e immaginate di dover cercare un articolo sul metodo di lavoro pubblicato due anni prima. Trovarlo sarà impossibile, anche se siete interessati a trovarlo e sapete di averlo letto, e che quindi deve esserci per forza, vi abbatterete velocemente perché scorrere la pagina diventerà un incubo. Questo significa che ci sono informazioni vitali che un’azienda deve preservare e sforzarsi di farle trovare facilmente e nel minor tempo possibile se non si vuole perdere il potenziale contatto. Il sito web permette di organizzare le informazioni secondo una logica ottimale e di alto livello comunicativo. Un sito professionale ben progettato e realizzato secondo gli standard minimi permetterà all’utente di trovare velocemente l’informazione vitale che sta cercando, permettendogli con celerità di scoprire chi siete, cosa fate, dove operate, cosa pensano di voi, ecc. Conclusione: il sito web aziendale è il luogo migliore per farsi conoscere e guadagnare la fiducia di un potenziale cliente.

Conclusione

Meglio avere un sito web o un profilo/pagina Facebook? Nessuno dei due è meglio dell’altro, semplicemente sono strumenti differenti che lavorano eccellentemente bene insieme. Nessuno dei due può sostituire l’altro ed entrambi acquistano maggiore forza se coesistono con sinergia. Lo scopo primario di un’azienda che si affaccia al web è allargare il giro di affari (in parole semplice vendere di più per guadagnare di più). Quest’obbiettivo lo si raggiunge sfruttando il maggior numero di canali social esistenti (luoghi virtuali dove gli utenti accedono quotidianamente attratti da contenuti di intrattenimento) e un sito aziendale ottimizzato e organizzato professionalmente (dove l’utente può approfondire e conoscervi). I canali social devono essere aggrediti tramite informazioni promozionali di alto livello (notizie, presentazione prodotto, creazione novità, ecc) al fine di raggiungere l’occhio giusto e incuriosirlo. Il sito deve contenere tutte le informazioni vitali, ben organizzate, allo scopo di acquisire la fiducia dell’utente.

In pratica i social sono il mare in cui lanciare il l’amo e il sito è la cucina dove preparare la cena a base di pesce.

[Raffaele Bonafine, Digireturn – Grosseto – Settembre 2018]

Informativa ai sensi del Regolamento Ue 2016/679 del 25 maggio 2018. Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e cookie di terze parti per migliorare la tua esperienza di navigazione e la funzionalità del sito. Se vuoi saperne di più o negare il consenso all'utilizzo dei cookie clicca qui. Se accedi a qualunque elemento sottostante a questo banner o chiudendo il banner stesso acconsenti all'uso dei cookie.